STEVE DELLA CASA – Attraverso Festival
1661
event-template-default,single,single-event,postid-1661,bridge-core-2.3.4,single-event-container,ajax_fade,page_not_loaded,qode-page-loading-effect-enabled,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,transparent_content,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-22.0,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,disabled_footer_bottom,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.2.0,vc_responsive

STEVE DELLA CASA

Torna indietro

giovedì 28 Luglio 2022 / 21:00

STEVE DELLA CASA

racconta Il Cinema, la vita, la poesia di Pier Paolo Pasolini

Bergolo, Teatro della Pietra , (CN)

Ingresso Libero

Adagiato sulle colline delle Langhe terrazzate con antichi muretti a secco, in posizione panoramica sulle valli Bormida e Uzzone, Bergolo, piccolo borgo minuziosamente curato dai suoi cittadini, entra per il primo anno nella rete dei comuni di Attraverso Festival e alle 21 di Giovedì 28 Luglio, nel suo Teatro Della Pietra, ospita la conferenza spettacolo Il Cinema, la vita la poesia di Pier Paolo Pasolini, che il critico cinematografico Steve Della Casa dedica al grande intellettuale italiano in occasione del centenario dalla sua nascita. 

Poliedrico e versatile, il pensiero di Pasolini costituì un caso isolato nel suo tempo. Le sue idee espresse sulla società italiana furono radicali e, spesso, in controtendenza. A cento anni dalla nascita e a quasi 50 anni dalla morte, il pensiero e l’arte di Pier Paolo Pasolini continuano a essere al centro del dibattito. Il suo cinema, purissima ricerca di un nuovo modo di raccontare per immagini, continua a suscitare interesse, ad accendere polemiche. Per Pasolini il cinema era un modo per sviluppare la sua attività di polemista, ma anche l’Arte del Novecento, quella più vicina all’”uomo nuovo” creato dalla rivoluzione industriale. 

Steve Della Casa, nato a Torino il 25 maggio 1953. Laureato in storia del cinema con il prof. Rondolino con una tesi sul western americano. Nel 1974 è tra i fondatori del Movie Club di Torino, uno dei più importanti club cinema italiani. Nel 1982 è tra i fondatori del Festival Cinema Giovani, poi Torino Film Festival, di cui sarà direttore dal 1998 al 2002 e nuovamente nel 2022 in occasione della 40° edizione del Festival. È presidente della Film Commission Torino Piemonte tra il 2006 e il 2013 e direttore del Roma Fiction Fest fino al 2014. Dal 1994 è autore e conduttore del programma Hollywood Party su Radio Rai3. È docente di storia del cinema all’Accademia d’Arte Drammatica. Ha pubblicato saggi sul cinema in Italia e all’estero (Centre Pompidou, Museum of Modern Arts di New York, George Lincoln Center). Ha diretto documentari presentati ai festival di Venezia, di Roma, di Locarno, vincendo nel 2016 un Nastro d’Argento.